microsoft-edge-google-problemi-estensioni-download-pc-windows

Microsoft Edge non è sicuro secondo quanto affermato da Google. Microsoft ha recentemente effettuato il passaggio per basare il proprio browser Edge sul codice Chromium open source, ma a quanto pare Google non è così sicuro che il browser sia sicuro.

Come notato da WindowsLatest, il gigante di Internet ha iniziato a rilasciare un avviso per gli utenti di Microsoft Edge che tentano di installare estensioni di Chrome. Questo poiché sostiene che il browser Google Chrome è l’opzione più sicura. Questo messaggio di errore sembra apparire quando le stringhe nell’URL indicano che l’utente si trova nel browser Edge.

Microsoft Edge riceve critiche da Google

Molti browser si basano sul codice Chromium, ma solo Chrome di Google è ufficialmente supportato dalla società. Tuttavia, Google in genere è andato abbastanza d’accordo con gli altri, tra cui Vivaldi e Brave. Questo è il motivo per cui è un po ‘sorprendente e anche preoccupante vedere Google apparentemente individuare il suo principale concorrente e usare tattiche discutibili per scoraggiare gli utenti ad allontanarsi da Chrome.

Un altro fattore importante è che Google deve ancora spiegare come e perché la sicurezza di Edge è inferiore alla sua. In risposta, Edge e altri, come Vivaldi, stanno cambiando il modo in cui funzionano i loro browser per rendere più difficile rilevare e filtrare gli utenti nel modo in cui Google sta facendo. Sebbene questo recente sviluppo non sia un attacco a Microsoft, non supporta nemmeno esattamente la natura open source di Chromium.

Nel frattempo, il nuovo Microsoft Edge ha appena ottenuto il supporto per le raccolte in Microsoft Edge Beta. La funzione consente di raggruppare le pagine Web in raccolte per organizzare i piani dell’utente. L’aggiornamento porta Microsoft Edge Beta alla versione 81.0.416.12 e porta anche molte altre nuove funzionalità e miglioramenti.

Le raccolte sono una funzionalità molto richiesta per il browser e Microsoft continua ad aggiungere nuove funzionalità. Di recente, la società ha aggiunto la possibilità di condividere raccolte, un’opzione per aprire tutti i collegamenti da una raccolta in una nuova finestra e la possibilità di accedere alle raccolte su tutti i dispositivi.