Home News SpaceX ha perso un altro booster Falcon nel mare

SpaceX ha perso un altro booster Falcon nel mare

SpaceX oggi ha lanciato il suo ennesimo lotto dei satelliti Internet Starlink ma purtroppo il booster partito con il satellite è atterrato in mare.

Stamattina, alle 10:05, SpaceX ha lanciato con successo il suo quinto lotto di satelliti Internet Starlink tramite un razzo Falcon 9. Sfortunatamente, non è riuscito a far atterrare il booster del razzo come previsto.

Il booster avrebbe dovuto atterrare su una nave drone, chiamata Naturalmente “I Still Love You”, circa otto minuti e 24 secondi dopo il lancio. Invece, il booster ha fatto un “atterraggio morbido” nell’oceano vicino alla nave.

 

SpaceX si è specializzato sempre di più sugli atterraggi negli anni nonostante l’incidente

SpaceX è diventato abbastanza bravo nell’atterraggio e nel riutilizzo dei suoi booster, ma questa non è la prima volta che viene perso in mare. Nel 2018, un booster core è precipitato direttamente nell’oceano . Lo scorso aprile, la compagnia è riuscita a far atterrare tre booster Falcon Heavy , ma il booster core, che è atterrato su Of Course I Still Love You, è caduto dalla nave drone mentre tornava a terra. Quindi, a giugno 2019, due booster laterali sono atterrati con successo a Cape Canaveral, ma il booster centrale ha perso la nave di qualche metro .

Tuttavia, il booster utilizzato stamattina ha battuto un record SpaceX per il più veloce inversione di tendenza. Prima della missione odierna, il booster è stato lanciato 63 giorni fa il 16 dicembre. Il precedente record della società per il riutilizzo del booster era un turnaround di 72 giorni di un booster Block 4 usato per lanciare le missioni TESS e CRS-15 per la NASA nel 2018. Mentre SpaceX accelera la sua costellazione di Starlink , cercherà di ridurre il suo turnaround tempo ancora di più.