Al momento siamo ancora in attesa di conoscere i prezzi dei nuovi top di gamma presentati dal colosso cinese Xiaomi. Stiamo ovviamente parlando del Mi 10 e del Mi 10 Pro.

Negli scorsi giorni l’azienda ha infatti presentato questi due smartphone, che dovevano essere presentati durante il Mobile World Congress 2020, annullato solamente qualche giorno fa. Nell’ultimo brevetto dell’azienda abbiamo però notato uno schermo maggiore e l’inesistenza della fotocamera anteriore. Ecco i dettagli.

 

Xiaomi aggiunge un secondo schermo ma rimuove la fotocamera anteriore

Il produttore cinese ha presentato un nuovo brevetto alla fine dello scorso mese di luglio, presso il CNIPA, ora ha finalmente ricevuto l’approvazione e di conseguenza ne possiamo parlare. Non si tratta di un pieghevole come nel precedente brevetto presentato dall’azienda. Potrebbe quindi trattarsi di uno smartphone “normale” che potrebbe essere presentato nei prossimi mesi o addirittura il prossimo anno.

La lotta degli ultimi anni si basava tra fotocamera frontale e schermo, la presenza di entrambe obbligava i produttori ad inserire una tacca, conosciuta anche come notch, fino alla fotocamera a scomparsa del Mi 9 Pro. Il nuovo brevetto ci mostra però uno smartphone full screen e senza fotocamera frontale, soluzione adottata per risolvere il problema anche per Nubia X o lo Z20.

Stiamo quindi parlando della presenza di un secondo schermo sul retro dello smartphone, non uno schermo di servizio come quello del pieghevole Motorola Razr o di Samsung Galaxy Z Flip, ma di un display a tutti gli effetti, pienamente grande e funzionale. Questa opzione non è mai stata progettata e provata da alcun produttore di smartphone, sembra però perfetta e capace di accontentare tutti.

Lo schermo frontale si presenta senza interruzioni e permette di scattarsi i selfie sul retro, con la fotocamera principale ed il secondo schermo che facilita lo scatto. Al di sopra dello schermo posteriore infatti, il disegno mostra una tripla cam sviluppata in orizzontale, e non in verticale come gli ultimi smartphone prodotti, che si distingue per un elemento circolare, una sorta di ghiera.