auto elettriche

Tutti siamo ormai avvezzi alle tematiche sulle Auto elettriche, ma ci sono moltissime differenze a livello di funzionamento rispetto a un motore tradizionale che siamo sicuri avete voglia di scoprire. Ecco dunque 5 curiosità che dovete assolutamente sapere sulla batteria, sul tipo di tecnologia del motore e le prestazioni di un’auto elettrica, soprattutto se ne sarete prossimi proprietari.

Un primo esempio di quanto passa tra un motore elettrico e uno a benzina-diesel è il principio di conversione dell’energia in movimento cinetico. Se un motore a combustione sfrutta la termodinamica, i motori elettrici trasformano le forze elettromagnetiche generate dalla corrente elettrica che attraversa un campo magnetico. Dunque in sostituzione di cilindri, pistoni, valvole e albero motore, le auto elettriche hanno solo uno statore e un rotore. Sistema che può recuperare l’energia cinetica quando si frena e restituirla alla batteria.

 

Auto elettriche: ecco 5 curiosità che non sapevate su come funzionano

Anche il rapporto tra potenza e coppia nel motore è completamente diverso da quello a scoppio, poiché in un motore elettrico la coppia massima viene erogata subito e diminuisce quando raggiunge il regime massimo. In genere l’auto elettrica ha una sola marcia e non necessita di un cambio a più rapporti per gestire la potenza massima.

A livello di consumi l’elettrico si misura in kilowattora, ovvero l’energia necessaria a percorrere 100 chilometri di strada effettivi. Nelle auto a combustione interna, invece, il consumo medio può essere indicato in km percorsi con ogni litro di carburante ma dipende anche da altri fattori.

Forse non tutti sanno che esistono delle differenze anche nei motori elettrici, poiché si parla si parla di propulsori sincroni trifase, ovvero i più diffusi, accanto a motori asincroni o altre varianti. Parte integrante di tutti questi motori è l’unità elettronica di potenza, che a seconda della tipologia può essere direttamente integrata nel motore o montata separatamente e poi accoppiata al motore.

Infine, la stessa progettazione di un’auto elettrica non segue le regole standard della produzione industriale, visto che richiede spesso soluzioni diverse e creative. Ad ogni modo anche in questo ambito si sta procedendo verso una standardizzazione, laddove molto costruttori utilizzeranno architetture modulari per costruire tutti i modelli elettrificati.