Vodafone Down

Gli utenti Vodafone sono in trepidante attesa per quella che è una piacevole novità. Proprio come TIM e Wind, anche il gestore britannico nel corso di queste settimane dovrà impegnarsi nell’elargire rimborsi a tutti quei clienti che in passato hanno subito modifiche unilaterali dei loro contratti.

Vodafone, partono finalmente i rimborsi per le bollette ogni quattro settimane

Entrando più nel merito, Vodafone si impegna a risarcire gli abbonati che, tra il 2016 ed il 2017, hanno subito variazioni del profilo tariffario con l’introduzione dei pagamenti ogni 28 giorni. Le rimodulazioni dei costi, per chi non si ricordasse, hanno coinvolto in maniera speculare tanto gli utenti di telefonia fissa tanto quelli di telefonia mobile. Per ora, però, i risarcimenti riguarderanno soltanto il pubblico con un piano di telefonia domestica per ADSL o Fibra Ottica.

L’iter dei rimborsi nasce dalle varie proteste da parte delle associazioni dei consumatori. Anche quando i pagamenti ogni 28 giorni sono stati banditi da una legge emendata dallo stesso Governo italiano, la battaglia è andata avanti per mesi nelle aule di tribunale. Il TAR prima ed il Consiglio di Stato hanno dato ragione ai clienti. Proprio queste due sentenze obbligano ora Vodafone, così come altri operatori, a partire con i rimborsi.

Già nelle scorse settimane alcuni utenti hanno ricevuto i primi risarcimenti in bolletta. Ricordiamo che, in base alle scelte commerciali di Vodafone, i clienti riceveranno un conguaglio diretto sulle prossime fatture. Come comunicato agli stessi abbonati la somma totale del rimborso sarà equivalente alle spese extra sostenute tra il 2016 ed il 2017.