Il social network Facebook avrebbe dovuto lanciare oggi, 14 febbraio 2020, il suo nuovo servizio Dating, molto simile a tutte le applicazioni di incontri che già conosciamo.

Il servizio è disponibile negli Stati Uniti già dal mese di settembre, ma mancherà l’appuntamento in Europa e il suo lancio è stato rimandato a data da destinarsi. La ragione sono le perplessità sollevate dal Data Protection Commissioner in Irlanda.

 

Facebook Dating: rimandato il lancio a data da definire

L’autorità irlandese ha affermato di aver ricevuto comunicazione del debutto ormai imminente, solamente la scorsa settimana, lunedì 3 febbraio 2020. Il lasso di tempo era quindi troppo ridotto per poter analizzare a fondo la natura del servizio, prima di poter concedere il via libera. Nel comunicato condiviso da DPC si parla anche del fatto che l’avviso non è stato accompagnato da alcuna dichiarazione relativa alle modalità di elaborazione dei dati.

Ecco la dichiarazione dell’azienda in seguito ad un’ispezione negli uffici Facebook Ireland a Dublino: “Le nostre preoccupazioni sono ulteriormente aggravate dal fatto che nessuna informazione o documento ci sia stato fornito il 3 febbraio in merito alla valutazione d’impatto della protezione dei dati. È molto importante che il lancio di Facebook Dating avvenga nel migliore dei modi, così ci prendiamo un altro po’ di tempo per assicurarci che il prodotto sia pronto per il mercato europeo“.

Vi ricordo che il funzionamento di Dating si basa sull’integrazione tra l’account di Facebook e quello di Instagram. Il servizio è stato annunciato inizialmente nel maggio 2018, durante la conferenza F8 dedicata agli sviluppatori. Non ci resta che attendere per scoprire una possibile altra data di lancio.