BNL, Intesa e UniCredit: truffa a banche e clienti in queste oreCon la truffa non si scherza. Lo stanno scoprendo in questi giorni i clienti censiti presso le banche italiane di BNL, Intesa Sanpaolo e Unicredit. Parte la caccia ai messaggi che divulgano essenzialmente il falso.

Fake News ben architettate che hanno come unico scopo la disinformazione e la cessione dei diritti di utilizzo a terzi del proprio conto corrente e delle proprie carte. Tutto avviene con l’inganno per quello che è stato registrato come l’ennesimo phishing bancario di questo nuovo anno.

 

Essenzialmente un phishing: truffa svuota il conto dei clienti italiani

La maggior parte dei clienti si è insospettita di fronte all’arrivo della mail pericolosa ma alcuni ci son cascati di nuovo. Si è trattato ovviamente di una frode comune a molti istituti bancari del Ben Paese. I criminali informatici hanno avvertito circa l’inesattezza delle info conto  da correggere (come da programma) tramite un apposito link indicato chiaramente nel testo della stessa comunicazione. La riportiamo per Intesa Sanpaolo qui a seguire.

Per convincere il cliente viene indicata una ipotetica Partita IVA ed un codice messaggio apparentemente inutile. La parte pericolosa sta nel link indicato come “Accesso al Portale Titolari” che altro non è se non un sito copiato dall’originale e ritoccato per scaricare tutte le informazioni personali delle vittime. Generalità anagrafiche e bancarie finiscono in mano ai truffatori che le usano per spendere tutti i soldi o girarli su conti esteri irrintracciabili.

Come evitare la truffa? Due semplici parole: informazione e formazione. Per la prima occorre rivolgersi alla banca o alle autorità competenti. Per la seconda serve sapere che la banca non usa mai le email per diffondere messaggi importanti di alcun tipo. Diffidate sempre da regali, minacce e promesse e sarete al sicuro.