WhatsApp: tutti gli smartphone che non hanno più supporto da questo mese

WhatsApp ha annunciato con un suo comunicato ufficiale che da oggi l’applicazione supporta più di 2 miliardi di utenti in tutto il mondo. Chiunque può comunicare con i suoi cari in qualunque posto si trovi. Che siano familiari o amici e conoscenti non importa: la comunicazione con la nota app di messaggistica è una garanzia.

Anche in ambito lavorativo tutti i colleghi hanno l’occasione di con lavorare e le aziende possono vedere la loro crescita passare anche attraverso la connessione semplicissima con i loro utenti proprio mediante WhatsApp. Tutte le conversazioni di stampo privato che un tempo erano possibili solo personalmente, ora possono arrivare anche su grandi distanze con chat istantanee o magari con videochiamate e chiamate via internet.

 

WhatsApp: una crescita basata sull’innovazione ma soprattutto sulla protezione degli utenti

Gli sviluppatori sanno bene che con l’aumentare delle connessioni tra gli utenti cresce anche la necessità di una protezione sempre più performante. Proprio per questo il team di WhatsApp comunica di trascorrere più tempo possibile ogni giorno proprio per proteggere le conversazioni degli iscritti alla piattaforma.

Proprio per questo ogni messaggio privato inviato mediante WhatsApp è protetto in predefinito con la celebre crittografia end-to-end. Questa rappresenta un blocco digitale indistruttibile che riesce a tenere al sicuro tutte le informazioni inviate su WhatsApp. In questo modo gli utenti saranno protetti da hacker e criminali. Tale meccanismo consente dunque di conservare solo sul proprio smartphone i messaggi senza che nessun altro possa leggerli, neanche il team di WhatsApp. Siate dunque felici: da oggi fate parte di una comunità di oltre 2 miliardi di persone, tutte protette al 100%.