L’applicazione popolare di messaggistica istantanea utilizzata da milioni utenti, WhatsApp, ha deciso di sospendere il proprio servizio su diversi telefoni. La notizia era giunta da qualche settimana, ed i primi clienti si sono accorti del mancato funzionamento dell’app.

Da quello che ci risulta, i primi telefoni che hanno subito la disattivazione di WhatsApp risultano essere i device Windows Phone e BlackBerry. Con il passare del tempo, però, l’applicazione appartenente a Facebook si è resa conto che c’erano ancora milioni di telefoni che includevano delle versioni obsolete dei propri sistemi operativi. A tale proposito, notizia di pochi giorni fa che WhatsApp abbia smesso di funzionare su tanti telefonini. Andiamo a vedere quali sono i device dove WhatsApp non funziona più.

 

Android 2.3.7 e iOS 8 non avranno più Whatsapp

L’applicazione popolare, dallo scorso 1 febbraio, ha smesso di funzionare anche sui smartphone che hanno come versione Android 2.3.7 e iOS 8. Naturalmente chi possiede un dispositivo mobile con un versione precedente alle due appena citate, vale lo stesso discorso.

Per chi non fosse aggiornato su questa notizia, può farsi un’idea chiare con questo articolo, dove elencheremo tutti i telefonini ed i sistemi operativi con i quali WhatsApp non vuole più niente a che fare:

  • Smartphone Android con la versione 2.3.7 o tutte le precedenti. Rimosso dal primo febbraio 2020.
  • iPhone con la versione iOS 7 o tutte le precedenti. Rimosso dal primo febbraio 2020.
  • Nokia S40 e S60 è stato già disattivato nel dicembre 2017.
  • Smartphone contenente Windows Phone, già disattivato nel dicembre 2019.
  • Smartphone con BlackBerry OS, già disattivato nel dicembre 2017.
  • Smartphone con Black Berry 10, già disattivato nel dicembre 2017.