Home News Bill Gates è il primo ad acquistare un “superyacht” a idrogeno

Bill Gates è il primo ad acquistare un “superyacht” a idrogeno

Bill Gates è sempre attivo nel mondo degli investimenti, ha dato l'incarico di costruire un "superyatch" alimentato ad idrogeno.

Gli investimenti di Bill Gates nella tecnologia ecologica potrebbero includere uno dei simboli più evidenti della sua ricchezza. Il Telegraph afferma che l’ex capo della Microsoft ha incaricato Feadship di costruire una nave ispirata all’Aqua di Sinot, il primo “superyacht” a base di celle a combustibile a idrogeno al mondo . L’imbarcazione da 370 piedi, lunga circa 644 milioni di dollari, avrebbe tutte le trappole della ricchezza, tra cui cinque ponti, spazio per 14 ospiti e 31 membri dell’equipaggio e persino una palestra, ma avrebbe funzionato su due motori da 1 MW alimentati da serbatoi di idrogeno raffreddati.

 

Il superyatch di Bill Gates sarà ecologico, ma non troppo

Sinot userebbe persino ciotole di fuoco a base di gel per mantenere i passeggeri all’esterno caldi invece di bruciare carbone o legna. Non avrà un motore veloce. Avrà una velocità massima di 17 nodi (19,6 MPH), ma la sua portata di 3.750 miglia dovrebbe essere sufficiente per il viaggio attraverso l’oceano.

La nave non sarebbe completamente ecologica, però. Le stazioni di rifornimento di idrogeno al porto sono più che un po’ rare. L’Aqua avrebbe un backup di motore diesel per aiutarlo a raggiungere il porto.

Aqua non dovrebbe raggiungere il mare fino al 2024, secondo il rapporto. È facile sollevare critiche sull’acquisto rivendicato. I soldi per questo yacht non potrebbero andare a finanziare progetti di veicoli elettrici e a idrogeno che potrebbero avere un impatto maggiore di una barca destinata a crociere da diporto? Come l’investimento di Gates nella startup di elettricità del sole Heliogen, tuttavia, questo potrebbe riguardare tanto il supporto simbolico per la tecnologia a emissioni zero quanto qualsiasi altra cosa. In questo caso, la prova che le barche a motore non devono fare un’ammaccatura enorme nel ambiente.