smartphone al volante

Gli smartphone continuano ad essere parte integrante della quotidianità di tantissime persone e l’utilizzo di questi dispositivi continua ad aumentare notevolmente. Ogni giorno e in tutti i momenti della giornata si incontrano persone con il proprio dispositivo in uso, ma a far riflettere è una scena in particolare: l’utilizzo dello smartphone al volante.

Purtroppo, ogni giorno, milioni di persone utilizza il proprio dispositivo durante la guida mettendo a rischio non solo la propria vita, ma anche quella di chi sta in macchina e di chi si incrocia sulla propria strada. Si tratta di un gesto che non si limita soltanto a parlare al telefono con un’altra persone perché oramai gli automobilisti consultano il telefono per rispondere un messaggio o, addirittura, per dare un’occhiata ad Instagram, Whatsapp Facebook o a qualsiasi altro social.

Difatti, la maggior parte degli incidenti è dovuta alla distrazione degli automobilisti a causa dello smartphone e proprio per questo motivo se il Codice della Strada ha deciso di introdurre delle nuove regole. Eccovi svelati ulteriori dettagli.

Smartphone al volante: ecco la nuova legge

A quanto pare, i guidatori che saranno puniti saranno coloro che utilizzeranno il proprio smartphone anche se fermi al semaforo rosso o in coda nel traffico. Le multe saranno decisamente superiori a quelle precedenti poiché varieranno dai 422,00 Euro ai 1687,00 Euro. Inoltre, le persone al volante rischieranno anche il ritiro della patente per un lasso di tempo compreso tra i sette giorni e i due mesi.

Le notizie, comunque, non finiscono qui perché le multe potrebbero raggiungere un intervallo compreso tra i 644,00 Euro e 2.588,00 Euro per coloro che saranno colti in flagranza di reato come recidivo. Previsto, inoltre, anche la sospensione della patente da uno ai tre mesi e con il rischio di perdere anche dai 5 a 10 punti totali sulla patente.