diesel addioDiesel ed elettrico incontrano la demonizzazione delle rispettive opposizioni. Da un lato ci sono le prove del fatto che il gasolio riesca ad inquinare effettivamente meno di una auto elettrica. Dall’altro, invece, vi sono i fermi sostenitori delle batterie come sistemi di trasmissione ecologici per le auto.

Negli ultimi tempi le opinioni personali sono state messe a tacere da uno studio aggiornato sulle caratteristiche dei motori. Dal fascicolo sono emersi 5 punti a favore del Diesel contro l’elettrico che stenta a decollare. Non rappresenta un vero vantaggio nemmeno dal punto di vista dei costi. Tutto sarà risolto in breve dal nuovo carburante da usare per i futuri motori delle auto che verranno nei prossimi anni.

 

Addio Diesel, pace a te elettrico: con il nuovo motore ad idrogeno risolti problemi di emissioni e consumi

Del nuovo motore ad idrogeno ce ne parla l’eminente e spettabile Felix Gress di Continental. In una sua recente intervista getta luce sui sistemi Fuel Cell in via di sviluppo. Il Gas naturale ad alta compressione garantirà non soltanto una grande autonomia di percorrenza ma un impazzo zero sull’ambiente per una ricarica che si completa al 100% in meno di 5 minuti.

Prima di vedere in azione questi mostri dell’automotive dovremo pazientare un po di anni. Secondo e previsioni pare se ne possa parlare solo nel 2030. Difatti servirà del tempo per rendere agibile l’infrastruttura di ricarica e gli eventuali sistemi self-service. Servono regolamentazioni e nuove installazioni.

Nel frattempo si è parlato anche di Torio. Tale componente industriale è sfruttato nel campo nucleare per generare grandi quantità di energia con piccoli atomi. Si pensa che un solo grammo di questo carburante possa fornire una resa chilometrica pari ad un equivalente piattaforma che consuma 28.000 litri di benzina. I primi prototipi sono in uso presso i costruttori Cadillac e li potremo vedere presumibilmente in seguito ad una intensa opera di ingegnerizzazione e sperimentazione.