WhatsApp: il ritorno a pagamento annunciato in chat con un messaggio

Ognuno di noi su WhatsApp ha scelto una foto da mostrare ad amici o semplici conoscenti come tratto di distinzione del profilo. Proprio come su Instagram o anche su Facebook, il tasso di utenti che non utilizza un’immagine di copertina è realmente molto basso.

 

WhatsApp, un cattivo utilizzo della foto profilo mette in pericolo tutti gli utenti

In molti sottovalutano le norme di sicurezza che si celano dietro un cattivo utilizzo dell’immagine copertina, ignorando che in alcuni casi la foto si può trasformare in una sorta di boomerang. Laddove non si presti particolare attenzione, l’immagine copertina mette in seria difficoltà la nostra privacy. 

Nel corso di questo ultimo periodo, su WhatsApp si alternano sempre più profili finti, non corrispondenti a persone reali. In maniera speculare, inoltre, sono aumentati i furti d’identità. Queste due dinamiche e questi due pericolo hanno origine proprio da un utilizzo non corretto della foto profilo.

A differenza di social come Instagram o Facebook, WhatsApp è ancora molto concessivo nei confronti degli utenti. In prima battuta, ogni persona sulla chat è in grado di visualizzare fullscreen una foto profilo. Al tempo stesso, non va dimenticato di come sia possibile creare degli screenshot nascosti di immagini non proprie.

La buona notizia, in questo caso, è che con le dovute accortezze è possibile evitare ogni genere di guaio. Ad esempio, per tutelare la propria sicurezza ogni utente può impostare la visione dell’immagine ai soli contatti della rubrica. Con la visione privata della foto si eviterà a sconosciuti e malintenzionati di entrare in contatto con un elemento cardine dell’account WhatsApp.