credito sim svuotato truffa compagnie telefoniche

Negli ultimi mesi centinaia di migliaia di cittadini Italiani sono stati presi di mira da molteplici truffe digitali. Sfortunatamente queste ultime non riguardano un solo settore ma, purtroppo, spaziano in ogni campo tant’è che, ad oggi, si parla molto spesso di truffe bancarie, truffe telefoniche e mail Phishing. A quanto pare, però, con l’arrivo del 2020 una nuova truffa molto pericolosa ha iniziato a diffondersi fra i consumatori Italiani.

La nuova truffa, che ad oggi continua a mietere vittime ogni giorno, si fonda sulle ceneri di un vecchio raggiro che, negli anni ormai trascorsi, ha seminato panico in tutta Italia. Quest’ultimo si presenta prosciugando l’intero credito telefonico ma, purtroppo, gli Hacker hanno trovato un escamotage per colpire ancor di più le vittime truffate.

A quanto pare, infatti, attraverso le informazioni personali lasciate sui Social, i criminali del web riescono a clonare le SIM delle vittime designate. Si tratta quindi del SIM Swap Scam, una classica truffa selle SIM clonate rivisitata dai Cyber Criminali i quali, sfruttando dei trucchetti molto semplici, riescono ad accedere anche ai conti correnti delle vittime. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

SIM Swap Scam: attenzione alla truffa delle SIM clonate

Nonostante clonare una Sim richieda un processo lungo e complesso, i Cyber criminali non si perdono certo d’animo. Questi ultimi, infatti, dopo aver raccolto le informazioni necessarie, contattano l’operatore telefonico della vittima scelta e avviano una pratica per lo smarrimento della Sim. Nel momento in cui la nuova scheda telefonica viene consegnata al truffatore, accedere al conto bancario della vittima diventa un gioco da ragazzi. Questi ultimi infatti, attraverso il numero certificato dell’utente, contattano la banca presso cui la vittima ha un conto attivo e, in pochi minuti, richiedono una password temporanea per accedere ai servizi di Home Banking.