cellulari

Il vintage elettronico sembra essere molto richiesto nel mondo del collezionismo, soprattutto per quanto riguarda la categoria cellulari. Le aziende telefoniche Nokia, Motorola, Ericsson e Apple negli anni ’80 e ’90 hanno sviluppato cellulari ad oggi molto richiesti. Per quale motivo? Sono definiti da collezione perché presentano delle caratteristiche molto importanti per il mondo delle telefonia.

Vintage elettronico: i cellulari anni ’80 che valgono una fortuna

Ad oggi il vintage elettronico è molto richiesto nelle varie aste online presenti in Internet, soprattutto i vecchi cellulari. Incredibilmente hanno un valore economico importante, ma la cosa più incredibile sono i tantissimi collezionisti disposti a sostenere cifre piuttosto alte pur di possedere il dispositivo mancante.

Per esempio, un cellulare che spicca in quasi tutte le aste online è il T10 lanciato in commercio nel 1999 grazie al duro lavoro dell’azienda telefonica Ericsson. I consumatori per la prima volta hanno a disposizione un cellulare con uno sportellino che ne protegge i tasti quando non è utilizzato. Ad oggi, questo modello vanta un valore di circa 2.000,00 Euro.

Altri modelli, comunque, presentano un valore economico decisamente importante. Per esempio, dell’azienda telefonica Nokia, ci sono il Mobira Senator e il 3310. Il primo citato è il primo cellulare sviluppato dall’azienda e anche se si presenta poco pratico per via delle sue dimensioni importanti ha un valore decisamente importante: 1.000,00 Euro. Il secondo, invece, è il cellulare per eccellenza definito indistruttibile anche se dalle piccole dimensioni e compatto. Oggi ha un valore di circa 500,00 Euro se il modello si presenta in perfette condizioni e perfettamente funzionante.