Emoji ma che vuoi

L’Italia entra di diritto nelle piattaforme social WhatsApp, Facebook, Twitter con la trasformazione in emoji del gesto con la mano per dire “Ma che vuoi?”, con le cinque dita come a sorreggere uno spillo agitate in aria. Infatti, tale emoji è contenuta nell’ultimo aggiornamento 2020 dei nuovi simboli introdotti sui social per usarli online in chat e post.

Oltre al “Ma che Vuoi?” saranno introdotte icone come l’uomo con il velo da sposa, quello che allatta, il ninja e tante altre. Ma bisogna fare attenzione al nostro gesto, poiché non in tutto il mondo verrà interpretato come in Italia.

 

Whatsapp, Facebook e Twitter: arriva l’emoji italiana “Ma che vuoi?!”

Infatti, come osservano alcuni media Usa, alla mano cosiddetta “a cuoppo” non corrisponde solo il significato italiano ma si attribuisce un significato sessuale molto violento in altre culture. In tanti sui social, e in tutte le lingue del mondo, stanno ragionando sul senso di questo gesto, e non sempre gli Italiani vengono interpellati sull’argomento.

Anche dal Mondo Arabo arrivano le dovute precisazioni sull’argomento, poiché per i mediorientali vuol dire “aspetta” o, nelle versioni più estreme, può significare anche “aspetta che ti picchio” oppure “ora vengo e ti spacco la testa”. Quindi, come avrete capito, attenti a chi mandate questa emoji, come si legge su alcuni post su Facebook.

Il perché di questa preoccupazione deriva da esperienze passate su altre emoji, laddove sulle varie piattaforme dei social media tempo fa anche l’icona delle melanzane o delle pesche furono usate per allusioni sessuali. Ad ogni modo, il nuovo set di emoji sarà introdotto sui dispositivi Android e iOS così come su WhatsApp, Facebook, Twitter, entro il 2020.