SMS truffaldini Poste ItalianeNuovi SMS truffaldini stanno promettendo buoni e denaro ai clienti di Poste Italiane. Ignari della vera natura dei messaggi ideati da cyber-criminali, gli utenti, rischiano di perdere i loro dati sensibili; e il denaro presente sulle carte PostePay o sui loro conti correnti. Pur presentandosi tramite SMS anche in questo caso si tratta di nuovi tentativi di phishing che stanno utilizzando la nota azienda come espediente per poter raggiungere quanti più utenti e metterli in pericolo. Si consiglia, dunque, di eliminare qualunque comunicazione sospetta e prestare la massima attenzione. Ecco alcuni esempi di SMS fraudolenti che è possibile ricevere e che è bene ignorare.

Phishing: nuovi SMS truffaldini attaccano i clienti di Poste Italiane!

 

I tentativi di phishing hanno più volte preso di mira Poste Italiane diffondendo email ed SMS truffaldini che riportano comunicazioni false al fine di ingannare i clienti. In molte occasioni i messaggi creati dai cyber-criminali hanno informato i titolari di carte prepagate PostePay e PostePay Evolution di aver riscontrato dei problemi che hanno causato la sospensione improvvisa delle carte; e quindi di dover necessariamente aggiornare i dati sensibili per risolvere l’inconveniente ed evitare di perdere i risparmi lì presenti.

Questa però non è l’unica giustificazione utilizzata dai malfattori per invogliare i clienti a fornire i loro dati. Gli ultimi SMS, infatti, hanno contattato gli utenti promettendo dei buoni in denaro dalla cifra non indifferente; richiedendo in cambio un pagamento irrisorio che verrebbe poi rimborsato.

Anche questa volta i vari SMS presentano il tipico link fraudolento che spedisce i clienti di Poste Italiane su un sito clone che causa la perdita di tutti i dati lì inseriti; e che inviandoli ai criminali offre loro l’accesso ai risparmi delle vittime. Proprio per evitare di incappare nella frode, dunque, è opportuno ignorare qualunque comunicazioni riporti messaggi del genere e tenere a mente che: Poste Italiane non è solita richiedere l’inserimento di dati, codici o password online.