IPTV: Sky e DAZN su piattaforma pirata comportano una multa

Quando si parla di Pay TV, è inevitabile finire sempre sul solito e ricorrente discorso: l’IPTV. Questo servizio che non è altro che una nuova branca della pirateria ormai da diversi anni, sta riuscendo a colonizzare il mondo intero pian piano. Da diverso tempo infatti proprio la pirateria è riuscita a trovare la sua massima declinazione nel nuovo servizio che parte come una soluzione legale a tutti gli effetti.

Nel momento in cui un utente decidesse di trasmettere qualsiasi altro contenuto personale mediante IPTV, non incorrerebbe di certo in un illecito, dal momento che non starebbe trasmettendo contenuti di altre aziende in maniera indebita. Siccome però tale servizio va a basarsi sulla trasmissione di contenuti a pagamento di altre aziende, è inevitabile l’intervento delle forze dell’ordine. È chiaramente molto difficile rintracciare persona per persona, ma a quanto pare gli ultimi sistemi consentirebbero delle analisi ben più accurate. In questo momento infatti la Guardia di Finanza sarebbe al lavoro per chiudere i nuovi server in modo da mettere i bastoni tra le ruote proprio all’IPTV.

Per avere le migliori offerte da parte di Amazon con molti codici sconto gratis, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: tantissimi utenti rischiano grosso con le multe che arrivano a migliaia di euro

L’IPTV può sicuramente essere croce e delizia, ma soprattutto croce. Questo deriva dal fatto che le multe potrebbero arrivare da un momento all’altro anche a casa vostra. Queste vanno dai 2000 ai 25.000 € e variano pertanto in base al reato che commettete in tale ambito.