Wind

Il 2020 ha portato a delle novità sostanziali in casa Wind. In questi primi giorni dell’anno si sono sommate le modifiche alle ricariche (con l’arrivo delle nuove Ricariche Special) e le indiscrezioni sempre più insistenti che vogliono un’unione delle linee tra il provider arancione e 3 Italia.

Tali cambiamenti non hanno ricevuto un parere unanime da parte del pubblico. Una modifica alle norme di Wind ha però incontrato il favore di tutti i clienti.

Wind, da Gennaio più Giga per chi naviga su internet dall’estero

Anche Wind, in questo mese di Gennaio, si è dovuto unire alle politiche commerciali già seguite da Iliad ed da Vodafone. Come tutti i gestori attivi in Europa, anche Wind ha modificato le norme per quanto concerne il roaming internet nei paesi dell’Unione Europea.

Tutti i clienti avranno a loro disposizione un maggior quantitativo di Giga per il roaming. Seguendo le precedenti normative, Wind ha deciso di cambiare l’algoritmo per il calcolo dei Giga. Gli utenti che vogliono conoscere le quota per il roaming in UE dovranno effettuare la seguente operazione: costo mensile della ricaricabile/(diviso) 5,59 x (per) 2.

Vi è solo un unico caso in cui gli utenti potranno utilizzare tutti i Giga presenti nella ricaricabile. Solo se l’algoritmo presenterà un numero superiore di Giga rispetto a quelli domestici sarà possibile avere tutta la propria soglia internet anche all’estero.

Le norme aggiornate di Wind ed il relativo algoritmo già da ora sono operative. Per gli utenti che si dirigono in Europa non dovrebbero più esserci problemi legati ad internet.