vecchi cellulari

Se avete appena acquistato uno nuovo smartphone fiammante e non riuscite a rivendere il precedente, la tentazione di disfarsi dei vecchi cellulari è sempre molto alta. Ma se ora ci sentiamo meno in colpa nel liberarci del nostro vecchio compagno di avventure, a volte facciamo un danno sia all’ambiente che a noi stessi. Nella maggioranza dei casi finisce in qualche vecchio cassetto a raccogliere polvere ed esaurire batteria, ma perché non riutilizzarlo in maniera intelligente?

Sebbene meno prestante o bello a vedersi rispetto al nuovo modello, sappiate che un vecchio telefono può sempre fare comodo in ogni situazione. Che siate in auto, in casa o in giro per il mondo, potete sfruttarlo in 7 modi diversi invece di relegarlo all’oblio.

Vecchi cellulari: 7 modi e trucchi per riutilizzarli con astuzia

Lo sapevate che un telefono può diventare un telecomando per accendere/spegnere la TV, cambiare canale e settare il volume? Beh, se siete interessati potete trovare l’applicazione giusta negli store Google ed Apple: la nostra scelta è ricaduta su iRule, una soluzione gratuita per gestire il nostro Home Entertainment che ci permette d’interagire con la console, le smart TV e le stesse app come Netflix.

Google Home

Una soluzione meno sorprendente è l’interazione con Google Home, diventata l’app da 100 milioni di utenti per la gestione della domotica in casa e in ufficio. Con un vecchio smartphone possiamo controllare le nostre apparecchiature intelligenti passando per l’app ufficiale.

Videocamera di sicurezza

Se i vecchi cellulari integrano fotocamere in alta definizione che possiamo utilizzare in un sistema integrato di video sorveglianza a costo zero, utilizzarne uno ad hoc tramite un applicazione come EWeLink Camera è un ottimo modo per controllare il proprio appartamento a distanza.

Baby Monitor

Parlando sempre di controllo a distanza, possiamo realizzarne uno per monitorare il nostro bambino senza dover interferire con le sue attività. In questo caso l’app che abbiamo scelto per Android si chiama Dormi – Baby Monitor, mentre sull’iPhone l’applicazione migliore resta Cloud Baby Monitor.

Mouse wireless

Sempre in tema di vecchi cellulari da buttare, possono invece diventare un mouse wireless usando l’app Remote Mouse, ottima soluzione per chi è stanco di fili sparsi per la scrivania e acquisti costosi per controllare il PC. Da ora si può risparmiare e riciclare il vostro telefono collegando l’app alla rete WiFI.

Lettore musicale

Possiamo anche realizzare un sistema di diffusione audio con le nostre playlist preferite da correlare eventualmente ad uno speaker Bluetooth potente. Allo stesso modo possiamo decidere di creare le nostre liste musicali da utilizzare in palestra o nelle nostre sessioni di running estive.

Assistente scientifico

Infine, se proprio non sapete che farvene del vostro telefono, potreste donarlo alla scienza! Infatti, un’apposita applicazione come Boinc dell’Università di Berkeley può introdurvi in un determinato progetto scientifico. Non state facendo una “donazione di organi vera e propria”, ma ciò che mettete a disposizione è la potenza di calcolo dello smartphone che entrerà a far parte di una sorta di supercomputer composto da tutti i device uniti tra loro.