blank

Scrivere, pubblicare e leggere racconti ovunque ci si trovi: è questa l’idea sulla quale si fonda Wattpad, la più grande piattaforma online che unisce lettori e scrittori provenienti da ogni parte del mondo, disponibile sia in versione sito web che in app per dispositivo mobile. I suoi numeri sono da capogiro: 40 milioni di utenti, 80 milioni di storie pubblicate, un’app che genera l’85% del traffico in rete. Solo in Italia, la piattaforma conta più di un milione di utenti registrati e oltre seicentomila storie pubblicate.

Wattpad, dietro il Social c’è di più

Non si tratta semplicemente di una piattaforma di scrittura e lettura di racconti originali o fanfiction presenti in rete. L’originalità di Wattpad, il suo punto di forza, ciò che ne determina il suo valore aggiunto, è data dall’integrazione di funzionalità tipiche di un qualsiasi social network. Per accedere al portale, infatti, agli utenti verrà richiesto di creare il proprio profilo personale, scegliere un nome utente, caricare l’immagine di profilo e fornire una serie di informazioni personali o addirittura scrivere una breve biografia, completando, in questo modo, il proprio biglietto da visita con il quale presentarsi ed entrare a far parte della gigantesca community di wattpadiani.

E ancora, gli utenti (i quali nella maggior parte dei casi sono autori e lettori allo stesso tempo), potranno seguire gli altri profili, scrivere post sulle loro bacheche, o in alternativa mandare loro dei messaggi privati, nel classico formato della chat, creare delle biblioteche personalizzate in cui catalogare le opere lette, in lettura o che si vorranno leggere, suddividendole per genere, per umore o per qualsiasi altro fattore, venendo notificati in tempo reale qualora una delle storie seguite dovesse subire un aggiornamento.

Potranno partecipare a concorsi indetti dagli utenti più popolari, in modo tale da far circolare e conoscere la propria opera, entrare a far parte di gruppi di lettura o communities in cui incontrare altri lettori e scrittori dai gusti affini, o commentare e votare le storie altrui. Ed è proprio attraverso i loro commenti che i lettori aiutano gli scrittori nella creazione delle loro storie, nello sviluppo della trama, nella caratterizzazione dei personaggi.

Wattpad, chi sono gli scrittori dell’Era Digitale?

La maggior parte degli autori delle storie di Wattpad sono giovani ragazzi che decidono di entrare a far parte della community perché spinti da un forte bisogno di sfogarsi, di raccontarsi, attraverso la pubblicazione di storie, diari, o brevi pensieri, vedendo in esso uno spazio libero, lontano dagli occhi degli adulti. Chi legge, invece, ha la curiosità di sapere come finisce un racconto, mosso da un potente processo di identificazione con i protagonisti delle storie, e cerca, attraverso di essi, di trovare risposte e consigli ai propri problemi.

Non a caso, sono soprattutto le tematiche adolescenziali, come l’amore, l’amicizia, il sesso, la scuola, le paure, il disagio ed i conflitti ad essere particolarmente trattate all’interno delle storie. Uno degli aspetti più criticati di Wattpad, infatti, è che spesso i contenuti che vengono letti e pubblicati non sono in realtà adatti al pubblico che di fatto accede a tali contenuti, ed anche se la piattaforma ha cercato di ovviare al problema adottando strategie di protezione dei minori basate essenzialmente sul divieto di accesso a tutte quelle storie le cui tematiche fondamentali si riducono alla violenza, al sesso, all’autolesionismo, o alla promozione di disturbi alimentari da parte degli under-18, vi è comunque il rischio che i ragazzi riescano in qualche modo a trovare un’alternativa e quindi accedere ai contenuti vietati.

Wattpad, dal digitale al cartaceo

Non è comunque intento di questo articolo cercare di capire se Wattpad rappresenti, in effetti, un fattore di rischio per le generazioni più giovani, quanto piuttosto cercare di comprendere l’impatto che un fenomeno del genere ha avuto sul mondo editoriale, essendo, di fatti, questa piattaforma diventata uno tra i principali luoghi di scouting per gli editori che sempre più spesso si affidano ai numeri di letture e lettori raggiunti dalle opere qui condivise per scoprire e pubblicare in cartaceo nuovi autori.

Wattpad ha infatti sfornato (e continua a farlo) titoli diventati poi bestseller, e sugli scaffali delle librerie è soprattutto il genere Young Adult a trovare ampio spazio. Il primo vero successo nato su Wattpad, dal quale poi molti editori hanno preso spunto per quanto riguarda la selezione delle opere da pubblicare, è stato After di Anna Todd, divenuto un vero e proprio “caso letterario” del 2015.