postepayLa nuova truffa PostePay ruba tantissimo denaro agli utenti, tutti rischiano di ritrovarsi con il conto corrente completamente svuotato, a causa di disattenzioni e problematiche, non da attribuire a Poste Italiane, ma alla propria inadeguatezza alla navigazione in rete.

Il malvivente d’oggi, infatti, non sfrutta quelli che potrebbero essere bug della rete o al software legato alla carta ricaricabile, quanto proprio la disattenzione del consumatore finale, che si ritrova senza saperlo a collegarsi a siti esterni in cui tutti i dati vengono effettivamente rubati. A prima vista vi potrebbe apparire impossibile, sopratutto se siete esperti naviganti, ma sicuramente sarà capitato anche a voi di incappare in situazioni di questo tipo.

 

PostePay: come funziona la truffa

La truffa ha inizio con l’invio di un messaggio di posta elettronica, con mittente fittizio ma indicante Poste Italiane, in cui il malvivente prova ad invogliare il consumatore a premere un link interno, inserendovi un testo molto preoccupante, con la promessa che seguendo le indicazioni potrà sbloccare l’account e riattivare il conto corrente.

Nel momento in cui si collegherà al sito, tuttavia, si ritroverà su un server che apparentemente sembrerà quello ufficiale di Poste Italiane, ma in realtà è completamente gestito dai malviventi, il cui unico scopo sarà proprio quello di rubare i dati sensibili e carpire tutte le informazioni. Il risultato finale è presto detto, le credenziali inserite cadranno nelle loro mani ed avranno libero accesso al conto corrente, nonché a tutto il denaro salvato sullo stesso.

Prestate la massima attenzione, ricordate che le aziende non inviano mai messaggi di questo tipo senza il vostro consenso.