Aumenti operatori telefonici a partire dal 2020: le ultime novità

Grazie alla nuova connessione per la rete Internet da mobile, il 5G, il mondo conoscerà una nuova era tecnologica. La connessione del futuro porterà infatti, non soltanto nuovi incrementi alla velocità della rete, ma una serie di funzionalità che apriranno le porte all’IoT e alle Smart Cities. Gli operatori telefonici di tutta Italia (così come del globo) sono quasi pronti con le tariffe e offerte, mentre con i ponti e le infrastrutture hanno già tutto attivato da diverso tempo.

 

Rientrare dei costi per il 5G: ecco l’idea degli operatori italiani

 

Di fatto, i provider come Tim, Vodafone, Wind 3, Fastweb e Iliad, hanno sborsato ingenti quantità di denaro per far fronte al costo necessario per lo sviluppo del nuovo standard per le telecomunicazioni. Si parla di oltre 6,5 miliardi totali sborsati. Tuttavia ciò ci pone importanti quesiti: cosa comporterà questo? Sembra infatti che, per rientrare delle grandi quantità di Euro cacciate per questo investimento, si dovranno chiudere i ponti per il 3G, in quanto ritenuti una spesa inutile e superflua.

La notizia non è ancora ufficiale, ma è quello che si teme. Le compagnie hanno ritenuto necessario anche un aumento dei costi delle tariffe; infatti, mentre le offerte All-Inclusive con prezzi bassissimi continueranno a rimanere per il 4G, con il 5G si avranno cifre ben più elevate. A tutto ciò però, si sommeranno anche i soldi che gli utenti dovranno sborsare per acquistare modem e device che supportano tale tecnologia. Al momento infatti, sono ancora pochi i modelli presenti sul mercato, ma dopo il MWC di Barcellona sono previste tante novità. Restate connessi con noi per conoscerle tutte in anteprima.