L’azienda sviluppatrice di videogiochi che ha creato Skyrim, sin dal 2011 uno dei GdR di maggiore successo che conosciamo nell’universo del videogioco, ha rilasciato il trailer di The Elder Scrolls Online: Greymoor, la nuova espansione di TESO. Nonché una serie di interessanti novità.

Ecco tutte le novità della versione online di The Elder Scrolls

Di seguito un elenco di tutte le novità principali previste quest’anno.

  • Il capitolo Greymoor verrà pubblicato tra maggio e giugno di quest’anno e prevede un’espansione della mappa. Si tratta della parte occidentale di Skyrim, in particolare la caverna di Blackreach e la zona della patria del nord. La caverna sarà più grande rispetto a quella presente in The Elder Scrolls V.
  • Sono previsti quattro aggiornamenti durante tutto il corso del 2020. Il primo a essere rilasciato sarà la missione del prologo, scaricabile gratuitamente da tutti i giocatori insieme al dungeon Harrowstorm. Seguiranno poi il capitolo di Greymoor, il pacchetto dungeon scaricabile nel terzo trimestre e infine, nel quarto timestre, il pacchetto DLC della storiaLyris Titanborn e Casa Ravenwatch, provenienti dal gioco base, torneranno in questa versione.
  • Sempre a partire da Greymoor ci saranno nuovi sistemi di gioco, nonché nuovi eventi a livello mondiale. Sarà possibile recuperare manufatti perduti con un nuovo sistema chiamato Antichità, facendo squadra e spingendosi oltre l’occidente, in tutta Tamriel alla ricerca di questi manufatti.

Greymoor è ambientato 900 anni prima rispetto a The Elder Scrolls V e presenterà un antico signore dei vampiri all’interno della storia. Prevede circa 30 ore di gioco, oltre a moltissime missioni secondarie e aree inesplorate. Su Mac e PC, sarà possibile accedere a Greymoor a partire dal 18 Maggio 2020, mentre per PS4 e Xbox One bisognerà attendere fino al 2 Giugno.