IPTV: clamoroso, Sky e DAZN gratis comportano una multa da 2000 euro

La pirateria ha svolto un ruolo chiave per la criminalità durante gli ultimi anni. In realtà è diverso tempo che questa branca che tratta la tv a pagamento va avanti. Fin dai primi anni 2000 sono nate le prime schede clonate, le quali permettevano l’accesso a Stream, Tele+ o a qualsiasi altra piattaforma Pay TV. Attualmente invece ecco il nuovo che avanza, ovvero l’IPTV, soluzione allo stato perfetto che nessuno vorrebbe mancasse in casa propria.

Sono infatti tantissimi gli utenti che hanno deciso di avere un abbonamento del genere in casa propria, pur essendo questo fuorilegge totalmente. Parliamo infatti di un metodo pirata che ormai è estremamente ramificato in giro per il mondo, soprattutto in Italia. Le tante operazioni da parte della Guardia di Finanza hanno provato a scalfire quella che sembra una corazza indistruttibile. Infatti l’IPTV ad oggi esiste ancora, e a grandi programmi per il futuro.

Per avere a disposizione le migliori offerte Amazon con tanti codici sconto anche sui decoder Android legali, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: gli utenti credono di essere tranquilli ma non sanno che potrebbero beccarsi una multa

Dopo aver sottoscritto un abbonamento IPTV, il pensiero comune è il seguente: “Tra i tanti mica andranno a beccare proprio me?“. Ebbene questo è quanto pensato da alcune persone che hanno ricevuto una multa dopo diversi accertamenti da parte delle forze dell’ordine.

Queste, dopo essere state beccate in flagrante, hanno ricevuto la sanzione da 2000 €. In realtà l’importo sarebbe potuto essere più alto nel momento in cui gli individui beccati, fossero stati esponenti delle organizzazioni.