truffa poste italiane

Nuovi inganni hanno preso il sopravvento e si stanno spargendo a macchia d’olio su tutte le linee telefoniche appartenenti agli utenti con attivo un costo Poste Italiane. Come sempre e da sempre, l’operato degli hacker risulta essere inarrestabile e sebbene riconoscerlo sia diventato molto semplice, per i più anziani o i più disattenti cadere nelle trappole risulta essere semplice come un battito di ciglia.

Poste Italiane: ecco l’ultima truffa via SMS

Tra gli ultimi tentativi di frode ai danni di Poste Italiane vi sono i tentativi di smishing. Prima di scoprire cosa  questi siano e come funzionano, però, ci teniamo a precisare che i sistemi di sicurezza delle Poste sono avanzati tanto quanto quelli degli istituti bancari, ma il tutto diventa vano se a fornire i dati personali sono gli stessi utenti.

Al fine di ottenere queste informazioni, infatti, i cybercriminali hanno studiato dei nuovi SMS in grado di ingannare l’utenza media. Funzionanti come i tentativi di phishing, questi vengono recapitati direttamente sui telefonini dei possessori di un contro presso Poste Italiane e mettono in confusione chi li legge. 

Com’è possibile vedere da questa testimonianza riportata, i criminali del web contattato le loro vittime incutendo loro paura e voglia di agire subito anche perché il blocco di un conto non è cosa da poco. Come sempre, inoltre, è incluso nel messaggio il rinomato collegamento esterno che, questa volta, riporta ad un accurato sito falso delle Poste. Prestate sempre particolare attenzione e soprattutto non fornite mai i vostri dati via email o SMS.