Huawei

Secondo le ultime indiscrezioni, l’azienda cinese Huawei, nonostante il ban imposto dagli Stati Uniti, sarebbe intenzionata a presentare dei nuovi smartphone. Un nuovo brevetto depositato dall’azienda, presenterebbe un dispositivo con ben 8 fotocamere.

Prima di descrivere con precisione il brevetto vogliamo ricordarvi che non sempre questi sono successivamente realizzati dalle aziende che li depositano, di conseguenza prendiamo queste informazioni con le pinze. Scopriamo i dettagli.

 

Huawei brevetta un nuovo smartphone con 8 fotocamere

Analizzando il brevetto in questione, ci rendiamo conto di come il colosso cinese abbia deciso di puntare moltissimo sul comparto fotografico dei propri smartphone. Se nella sezione posteriore troviamo cinque sensori fotografici, in quella anteriore ne sono presenti ben tre, per un totale di otto fotocamere, come anticipato precedentemente.

Al momento non sappiamo ancora se questo dispositivo potrebbe essere il Mate 40 Pro, oppure un’edizione limitata del già esistente Mate 30. Per quanto riguarda le componenti interne e al software, non abbiamo ancora nessun tipo di informazione. Possiamo solamente ipotizzare che verrà implementato il modulo 5G sui prossimi smartphone, lo sblocco attraverso il blocco ed il bilanciere del volume virtuale. Il tasto fisico per il volume, come per il Mate 30 Pro, non sarà presente.

Al momento non abbiamo nessun’altra informazione a riguardo, secondo voi riuscirà Huawei ad imporsi nel mercato pur dovendo subire i dazi degli Stati Uniti? Un’altra incognita riguarda la sua collaborazione con Google, i servizi potrebbero essere presenti come potrebbe non esserlo. Non ci resta, a questo punto, che attendere ancora qualche mese per scoprire maggiori indiscrezioni. Vi terremo aggiornati.