Aumenti operatori

L’inizio del 2020 non farà felici i consumatori visto che gli operatori telefonici hanno deciso di aumentare i costi di alcune offerte telefoniche. Se dobbiamo dirla tutta non si tratta di una grande novità considerando le precedenti rimodulazioni di qualche mese fa, esattamente tra giugno e luglio 2019.

Le varia compagnie telefoniche hanno investito delle importanti somme di denaro (costo totale di 6,5 miliardi) per le infrastrutture riguardanti la nuova rete 5G, quindi devono rientrarci con gli investimenti effettuati. Una strategia che può portare dei risultati positivi in poco tempo è proprio la rimodulazione di qualche offerta.

 

Vodafone, Fastweb e Tiscali fanno infuriare i clienti

Un operatore telefonico che si è mosso in anticipo rispetto alla concorrenza è sicuramente Vodafone che con una comunicazione via sms informa i propri clienti dell’aumento telefonico riguardante l’offerta Internet Unlimited+. Nello specifico i clienti si sono ritrovati l’aumento di 2,99 Euro mensili dallo scorso 8 dicembre. Come riporta la comunicazione, l’operatore rosso permette ai consumatori di informarsi ulteriormente su voda.it/info.

Un altro aumento telefonico è stato riscontrato dai clienti di Fastweb, il quale ha rimodulato alcune offerte con un costo mensile di circa 4 Euro. La rimodulazione è avvenuta dallo scorso 11 dicembre, dove i clienti hanno ricevuto una notifica a riguardo.

Concludiamo questo discorso con l’operatore Tiscali Mobile. Il noto operatore virtuale che si appoggia a Tim ha optato per la rimodulazione di qualche offerta, ed a tutti i clienti che hanno attivo un piano a consumo possono ricevere in automatico l’attivazione dell’offerta Mobile Smart. Quest’ultima prevede 60 minuti, 10 sms e 1GB al costo di 2,99 Euro mensili.