Già dalla fine degli anni ’90 (e a dire il vero anche da prima), Grand Theft Auto è un videogioco che ha riscosso un grandissimo successo tra gli appassionati del genere action-adventure. Da quel primo videogioco per console ad oggi, sono usciti in tutto 7 titoli principali e altri cinque spin-off. Con l’arrivo ormai pressoché imminente delle nuove console previsto alla fine del 2020, Anche GTA 6, ottavo titolo dei giochi principali, farà capolino nelle case dei giocatori.

Ecco quali sono tutte le novità che conosciamo su GTA 6

Partiamo dalle console con cui sarà giocabile, che dovrebbero essere la PlayStation 5 e la Xbox Scarlett. Il gameplay del gioco dovrebbe idealmente essere simile a Red Dead Redemption II, l’ambientazione invece, tra gli anni ’70 e ’80, sullo stile e il genere di Narcos, per intenderci. Parliamo un po’ della trama. Il giocatore dovrà gestire Ricardo, che partendo dall’essere un corriere della droga, dovrà arrivare a diventare un grande boss di fama mondiale. Ci sarà poi un personaggio di cui non sappiamo ancora nulla se non il nome: Kacey. Avremo inoltre modo di vedere di nuovo Martin Mandrazo e la sua famiglia, con annesse missioni da compiere.

Sembra che già dal 2012, che sarebbe l’anno di uscita di GTA V, la Rockstar (azienda produttrice di GTA) stesse lavorando sul successivo capitolo, ma si sia poi fermata per il lancio di RDR2. E la struttura di GTA 6 sarà proprio suddivisa in capitoli, allo stesso modo di RDR2, con altre similitudini nella struttura, come il concetto di poter utilizzare il proprio veicolo come fosse effettivamente una base. Tra le location, rivedremo Vice City, una città in stile Rio de Janeiro, Liberty City (ma non in open world) e si parla anche di una prigione. Sarà molto più realistico, vedrà lo scorrere del tempo (inclusi i cambi di stile, prezzi e valore degli oggetti) e i cambiamenti climatici. Benché non si sappia una data, una volta che usciranno le nuove console, sapremo che il momento è vicino.