postepayLe truffe PostePay possono essere davvero micidiali per i conti correnti dei poveri utenti che, al giorno d’oggi, si ritrovano a dover fare i conti con la possibilità di ritrovarsi senza denaro, se non prestata la giusta attenzione ai messaggi di posta elettronica che vengono ricevuti.

Il problema è proprio legato al phishing, come abbiamo visto anche presso gli istituti di credito, consistente nell’invio di una email in cui il malvivente si finge l’azienda di riferimento, ed il cui unico scopo è proprio quello di rubare i dati sensibili del malcapitato, per accedere indisturbato al conto corrente.

All’interno del messaggio si trovano una serie di frasi atte ad invogliare la pressione di un link tramite il quale ipoteticamente collegarsi al sito ufficiale dell’azienda, con la promessa di riattivare l’account o semplicemente di cambiare la password.

 

PostePay: le truffe possono fare molti danni

Seguendo le istruzioni mostrate a schermo, tuttavia, alcuni non sanno che potrebbero causare un vero e proprio disastro; questo perché il sito internet linkato non è l’ufficiale, anche se lo sembrerà in tutto e per tutto, ma una copia perfetta memorizzata su server gestiti da malviventi.

In altre parole, inserendo i dati sensibili si andranno a consegnare le informazioni nelle loro mani, offrendogli libero accesso a conti correnti ed a tutto il denaro memorizzato sugli stessi. Il rischio di incappare in una problematica di questo tipo è davvero elevato, di conseguenza ricordiamo che Poste Italiane non invia mai messaggi tramite i quali richiede il cambio della password o qualsivoglia altra simile operazione.