nvidia-geforce-rtx-3080

Manca veramente poco alla prossima presentazione della nuova generazione di schede video Nvidia. A marzo ci sarà l’annuncio della nuova serie GeForce RTX 30xx le cui protagonista indiscusse, almeno all’inizio, saranno le RTX 3070 e RTX 3080. Ci si aspetta grandi cambiamenti soprattutto perché la compagnia ha cambiato architettura. Ampere andrà a sostituire Turing. Già solo questo cambiamento basta per aggiungere hype, un hype che sta venendo soddisfatto dal leak delle specifiche di entrambi i modelli.

Sono comparsi i le schede con i due nomi in codice, GA104 e GA103. La prima, è la RTX 3070 e secondo il leak avrà 48 set di array SM, dei processori stream 3072 e un supporto da 8 fino a 16 GB di VRAM GDDR6. La RTX 3080 invece avrà 60 array SM, processori stream 3480 e sempre due varianti per quanto riguarda la VRAM GDDR6, una da 10 e una da 20 GB.

 

Nvidia GeForce RTX 30xx: la nuova generazione

A livello di specifiche nude e crude c’è un miglioramento sostanziale rispetto all’attuale serie di punta di Nvidia. C’è un miglioramento rispetto ai processori usati, ma soprattutto rispetto alla RAM. Si parte da un minimo di 8 GB, che è uguale al quantitativo presente sulla RTX 2080 Super, fino ad arrivare a 20 GB. Impressionante.

Le altre parti si scopriranno durante la conferenza GTC, evento da non perdere per gli appassionati. In mezzo a tutti i numeri sopracitati c’è però un aspetto che farà tanto la differenza, la nuova architettura. A seconda di come verrà usata la scheda video, bisognerà vedere come i vari programmatori di terze parti riusciranno a ottimizzare il tutto per un funzionamento corretto con il nuovo hardware.