messaggi anonimi TIM Wind 3 Italia Vodafone
Il mondo delle telecomunicazione continua ad evolversi notevolmente anno dopo anno grazie principalmente ai molteplici servizi di messaggistica gratuiti che, di fatto, permettono ogni giorno di comunicare in maniera proficua, veloce e chiara. Molto spesso, però, gli utenti preferiscono utilizzare dei servizi che permettono di accedere ad una comunicazione anonima, cosi da evitare, ad esempio, lo scambio preventivo del proprio numero di telefono.

Fortunatamente, ad oggi, il web è pieno di soluzioni adatte ad ogni esigenza e, anche in questo caso, non mancano le applicazioni che permettono di inviare messaggi in maniera del tutto anonima. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Messaggi anonimi: ecco le principali soluzioni per inviarli

Le scelte sono molteplici ma, molto spesso, sono differenti fra i dispositivi Android e quelli iOS. Nel mondo Apple l’applicazione più utilizzata è Kibo, una soluzione avanzata adattabile ad ogni piattaforma di messaggistica.

Kibo, di fatto, è in realtà una tastiera innovativa, compatibile con ogni servizio di messaggistica, Whatsapp, Telegram, Messenger, Viber e tanti altri, che, di fatto, offre la possibilità di rendere anonimi tutti i messaggi inviati, rendendoli leggibili solo al destinatario.

Una vera e propria piattaforma, invece, è KIK: l’applicazione, principalmente utilizzata dai più giovani, permette infatti a tutti gli utenti di instaurare conversazioni completamente anonime nelle quali non c’è bisogno di scambiarsi i propri dati personali.

Un’altra soluzione è invece Scandal, un’app completamente gratuita ma disponibile esclusivamente per i dispositivi Android. Quest’ultima sfrutta principalmente il GPS per mettere in contatto, in maniera anonima, gli utenti vicini fra loro.