Vodafone

Anche Vodafone, così come TIM e Wind, ha deciso di modificare le sue norme per quanto concerne la navigazione internet nei paesi dell’Unione Europea. Il gestore britannico, così come tutti gli altri operatori attivi in Italia ed in Europa, deve garantire al suo pubblico una quota di Giga per la connessione roaming all’estero. Nelle scorse settimane, però, proprio su questa questione si sono sollevate importanti polemiche.

 

Vodafone alza la quota dei Giga in roaming per tutti i suoi clienti

Le polemiche sono nate da un’osservazione ben precisa degli utenti e delle associazioni a tutela dei clienti: le quote di Giga offerte da Vodafone, così come da altre compagnie, per la navigazione internet all’estero erano troppo basse se rapportate ai costi delle ricaricabili. 

Anche grazie alle pressioni provenienti dagli stessi organi dell’Unione Europea, gli operatori telefonici hanno rivisto le loro strategie commerciali. 

A partire dal 1 Gennaio, tutti i clienti Vodafone che si metteranno in viaggio per uno dei 28 paesi membri UE (sino al 31 Dicembre prossimo è contemplato anche il Regno Unito) avranno più Giga da consumare per la navigazione web.

In linea di massima, gli abbonati possono contare su un algoritmo: ogni euro speso per la propria ricaricabile corrisponde a 0,47 Giga roaming. Ad esempio, chi spende 10 euro ogni mese per la sua offerta riceverà 4,7 Giga da utilizzare in Europa.

Vodafone prevede anche delle quote fisse per le sue iniziative. Con la promo Shake it Easy ci sono 10 Giga, mentre con Red Unlimited Smart  a questo sito. ci sono 13 Giga. Per tutte le info sul roaming, gli utenti Vodafone possono collegarsi