Iliad non funziona: è down in tutta Italia e gli utenti impazziscono

Dopo aver vissuto un anno e mezzo di perenne crescita, Iliad non vuole fermarsi. In questo 2020 la compagnia francese non solo ha l’intenzione di confermare gli ottimi risultati sin qui raggiunti, ma vuole anche rilanciare la sua azione.

Se sino ad oggi gli utenti hanno approcciato Iliad in virtù delle offerte low cost, in futuro gli sviluppatori si attendono maggior forza di attrazione anche per i servizi offerti. Non a caso, il gruppo è perennemente al lavoro per garantire quanto prima il lancio delle linee 5G. 

Iliad, nel 2020 sarà possibile cambiare la propria tariffa?

Uno dei dilemmi che attanaglia gli utenti Iliad per quello che sarà lo svolgimento dell’anno è questo: dopo gli annunci dei primi mesi, il gestore transalpino offrirà la possibilità di cambiare tariffa?

Se tornassimo indietro nel tempo, precisamente al Maggio del 2018, ci ricorderemmo senz’altro di una promessa fatta dai dirigenti Iliad ai primi abbonati. Stando alle voci ufficiali del gruppo, agli utenti sarebbe stata garantita la possibilità di modificare il proprio piano ricaricabile senza cambiare la SIM. 

Ancora oggi, questa promessa non è stata mantenuta. Gli utenti che hanno attivato la prima tariffa, la Giga 30, non possono effettuare il cambio della ricaricabile, con la più vantaggiosa Giga 50. 

Per chi è cliente Iliad dalle prime settimane l’unico modo per poter attivare la Giga 50 è sottoscrivere una nuova SIM con tanto di nuovo numero telefonico. Una via sicuramente scomoda e non economicamente vantaggiosa.

Ecco perché nel 2020 ci si attende un passo in avanti anche su questo fronte. Per essere un operatore leader a livello nazionale, Iliad deve offrire al suo pubblico la possibilità di modificare il proprio piano d’abbonamento.