tesla-hacker-ricompensa-model-3-auto-soldi-pwn2own-evento

Le auto specificamente tecnologiche, come quelle di Tesla, offrono tanti tipi di vantaggi con servizi connessi alla rete e varie funzionalità. Naturalmente, questo significa essere aperti agli attacchi digitali. In passato sono emerse notizie riguardo attacchi hacker a veicoli tecnologici. Questi attacchi avevano lo scopo di copiare le chiavi dei veicoli o addirittura di controllarle da remoto.

Per migliorare la sicurezza delle proprie auto e dimostrare ai clienti la propria efficacia, Tesla collaborarerà con Zero Day initiative di Trend Micro. Così la società offrirà grandi premi in denaro agli hacker che violeranno i sistemi su Model 3 all’evento annuale Pwn2Own.

Pwn2Own, Tesla punta grosso all’evento di quest’anno

Al Pwn2Own 2019, tenutosi a Vancouver, due ricercatori dei sicurezza sono stati premiati con le Model 3 per aver violato i sistemi del veicolo tramite il browser del centro di infotainment dell’auto. Il team Fluoroacetate – con Amat Cama e Richard Zhu – ha utilizzato un bug JIT nel rendering del browser per eseguire il codice sul firmware dell’auto e visualizzare un messaggio sullo schermo.

A marzo, Trend Micro e Tesla distribuiranno denaro e auto a chiunque riesca a superare il livello più alto di sicurezza idoneo a vincere sia un Model 3 che fino a $ 500,000. I premi sono divisi in diversi livelli, a seconda della difficoltà dell’hacking. 

Il primo premio richiede che gli hacker eseguano un hack estremamente complesso accedendo al sistema tramite sintonizzatore, Wi-Fi, Bluetooth o modem. Sono disponibili altri premi in denaro fino a $ 400.000 e $ 100.000 per l’esecuzione di codice rispettivamente su uno o due diversi sottosistemi.