tempesta-magnetica

Sembra che pochi mesi fa, precisamente ad Ottobre del 2019, una delle riviste più importanti in ambito scientifico abbia dichiarato l’arrivo di una tempesta magnetica proveniente dallo spazio verso il nostro pianeta.

Nonostante tale notizia abbia creato il panico in tutto il mondo, bisogna ribadire che c’è stata una interpretazione sbagliata delle parole trascritte sul  Journal of Space Weather and Space Climate.

 

E’ davvero in arrivo una tempesta magnetica?

 

Per chi non conoscesse il fenomeno, la tempesta magnetica (detta anche solare) è una variazione irregolare dell’intensità e della direzione del campo magnetico del nostro pianeta. Solitamente a questa, si accompagnano sempre altri fenomeni geofisici.

Il Sole infatti, producendo grandi emissioni di materia dalla sua corona, riesce a creare dei propri “venti spaziali” (solari), con particelle che, formando una grande fonte energetica, possono urtare il campo magnetico della Terra.

Come sempre però tornando all’articolo travisato, c’è chi legge qualcosa di opposto a quello che in verità vi è scritto. Il giornale scientifico infatti, ha solo riportato le raccomandazioni che l’Ente Spaziale ESA aveva suggerito alla UE. Non si è mai parlato del concreto rischio di venir attaccati da una tempesta magnetica in grado di sovvertire le comunicazioni mondiali.

Fate molta attenzione a ciò che leggete sul Web perché Internet, oltre ad essere un luogo pericoloso per grandi e bambini, è anche un ricettacolo di Fake News, create allo scopo di arricchire qualche persona priva di morale etica e sensibile. Controllate sempre l’affidabilità delle fonti da cui proviene un articolo e informatevi a riguardo controllando i siti ufficiali, come in questo caso quello del giornale scientifico e quello dell’ESA.