prezzo diesel benzina GPL

Sembra che il prezzo del carburante si sia mantenuto stabile finora e che per l’anno corrente non subirà drastici aumenti. Nonostante ciò però, c’è da aspettarsi una nuova stangata che coinvolgerà il prezzo della benzina, del Diesel e del gas per il 2021.

Il ritocco dei costi sul carburante verrà adottato in base alle nuove quotazioni aggiornate che sono indicate nello studio realizzato dal Quotidiano Energia. Vediamo insieme come si presenta il nuovo scenario in merito.

 

Il prezzo medio del carburante aumenterà

 

Per far fronte ad un buco di bilancio di oltre 3 miliardi di Euro sembra che il Governo sia costretto ad aumentare il prezzo delle accise per far fronte al buco di bilancio. Nonostante anche il Ministro abbia dichiarato di non portar nuovi rincari per il 2020 nelle tasche degli italiani, per il 2021 non si può ipotizzare lo stesso.

Creare nuove imposte porterebbe ad una rivoluzione fra il popolo italiano, e aumentar le già presenti diventerebbe impopolare per i politici agli occhi dei cittadini. Di fatto se non si troveranno nuove soluzioni, aumentare il costo del carburante diventerà l’unico scenario plausibile.

Gli italiani di ciò non sono affatto contenti. Infatti, il prezzo medio della benzina (o del Diesel e del GPL) – subisce già allo stato attuale – un costo superiore al valore del 60%, compreso di ben 17 accise e IVA al 22%. Prendendo in esame il costo della benzina per esempio, dove troviamo 1,572 Euro al litro, notiamo che circa 0,56 centesimi di Euro – tolte tasse e IVA – sarebbe il reale prezzo del carburante. Come si svilupperà la vicenda nel futuro? Restate connessi con noi per conoscere le ultime novità a riguardo.