Rockstar ha confermato che il motivo per cui Grand Theft Auto IV non è più disponibile per l’acquisto da Steam è la sua dipendenza dalla piattaforma Games for Windows Live (GFWL), che afferma che Microsoft “non supporta più”. Sebbene le persone che già possiedono il gioco su Steam possono continuare a giocarci, il pulsante “Aggiungi al carrello” del gioco è scomparso dalla sua pagina Steam, impedendo agli utenti di acquistare una nuova copia.

” Grand Theft Auto IV è stato originariamente creato per la piattaforma Games For Windows Live“, ha dichiarato un portavoce di Rockstar Con Microsoft che non supporta più Games For Windows Live, non è più possibile generare le chiavi aggiuntive necessarie per continuare a vendere la versione corrente del gioco. Stiamo esaminando altre opzioni per la distribuzione di GTAIV per PC e condivideremo più informazioni il prima possibile“.

 

GTA IV: il motivo per cui non è più presente sulla piattaforma Windows Live

L’uso di GTAIV della piattaforma Games for Windows Live ha causato problemi da un po ‘di tempo. Microsoft ha iniziato a chiudere la sua piattaforma di gioco per PC nel 2013 con la chiusura del negozio Games for Windows Live , ma Rockstar non ha mai completamente eliminato il servizio dal suo gioco. Sebbene il gioco abbia continuato a funzionare, nella pagina della community di Steam del gioco sono presenti più post e guide sul forum che spiegano come superare il singhiozzo creato dalla situazione.

Rockstar non è stata la prima azienda a dover strappare GFWL da uno dei suoi giochi, ma la maggior parte delle altre aziende ha avviato il processo nel 2013 quando è diventato chiaro che Microsoft stava passando dal servizio. I giochi di Batman: Arkham lo fecero quell’anno insieme a BioShock 2 , mentre Bandai Namco permise ai giocatori di Dark Souls di trasferire i loro personaggi e salvare i dati su Steam come parte del suo processo nel 2014.

PC Gamer ha osservato che la colpa potrebbe essere stata la scadenza degli accordi di licenza dei brani in scadenza (hanno causato un problema simile a Vice City nel 2012 ), mentre altri hanno ipotizzato che Rockstar avrebbe potuto prepararsi a vendere il gioco esclusivamente tramite loro.