fineco

Fineco, uno tra gli istituti bancari più rilevanti in Italia, ha alzano una nuvola di discussioni attorno a sé e tutto ciò a seguito di un cambiamento molto importante che avverrà a settimane. Noto per la suo offerta che prevedeva la possibilità di ottenere un conto corrente gratuito, l’istituto bancario ha deciso di cambiare rotta ed introdurre un canone mensile per tutti i suoi contratti. Dopo la scissione dal gruppo UniCredit, quindi, Fineco sta apportando una ristrutturazione interna non indifferente che sta lasciando molti utenti un po’ attoniti.

Fineco: ecco quanto bisognerà pagare ogni mese e per sempre

Il canone mensile entrerà in funzione a partire da febbraio 2020. Già da diverso tempo sono state rilasciate le comunicazioni ufficiali e, dunque, chi possiede un conto corrente è stato già informato di tale cambiamento. La soglia massima prevista per tale costo è fissata a 3.99 euro, ma dobbiamo precisare che non tutti i clienti pagheranno tale cifra.

Secondo dei criteri stabiliti da Fineco stessa, il canone mensile muterà per ogni cliente e potrà risultare anche solo di pochi centesimi. In ogni caso, per scoprire a quanto questo ammonterà, suggeriamo a tutta la clientela di accedere al portale ufficiale dell’istituto bancario, visitare il proprio profilo e ricercare tale informazione nella sezione “Area Riservata“.

Concludiamo, infine, segnalando che tale cambiamento è stato adottato per garantire un servizio migliore a tutti i clienti. Discende da ciò che anche chi deciderà di aprire un conto corrente con Fineco (in futuro), non potrà optare più per la vecchia soluzione gratuita.