Samsung Galaxy Bloom

Durante un recente incontro, riservato ad una stretta cerchia di addetti ai lavori del CES 2020 appena iniziato a Las Vegas, Samsung avrebbe rivelato alcuni nuovi dispositivi.

Tra questi ci sarebbe anche il Galaxy Bloom, secondo smartphone pieghevole dell’azienda sud coreana, che potrebbe arrivare già nei negozi durante questo 2020 appena iniziato. Scopriamo maggiori dettagli.

 

Samsung Galaxy Bloom, il nuovo pieghevole sud coreano

Il Galaxy Bloom sarebbe il nome che Samsung ha scelto per il secondo e nuovo smartphone pieghevole, dopo il Galaxy Fold, che vedrà la luce già in questo 2020, probabilmente entro la fine dell’anno. Il dispositivo è stato svelato in anteprima nel corso di un meeting riservato solamente a pochi addetti ai lavori, nell’ambito del CES 2020 di Las Vegas.

Sembrerebbe essere stato proprio DJ Koh a svelare la notizia, attuale CEO del colosso sud coreano. Galaxy Bloom, secondo le prime informazioni online, avrà un design completamente diverso dal suo predecessore, punta infatti sulla praticità e strizza l’occhio al pubblico femminile. Il design appare a conchiglia, con uno schermo richiudibile su se stesso, replicando quindi il meccanismo del nuovo Motorola Razr.

Il display, una volta aperto, avrà dimensioni molto generose, si parla di 7.3 pollici, garantendo quindi una comoda visualizzazione di tutti i contenuti online e non. Tra le caratteristiche del nuovo device, ci sarà anche un sensore fotografico da ben 108 megapixel, che consentirà di girare video con una risoluzione fino a 8K. Non ci resta che attendere ancora qualche mese per scoprire maggiori dettagli. Potrebbe essere già presentato durante l’evento Unpacked di Samsung, previsto per il mese di febbraio, insieme alla nuova gamma Galaxy S20.