prezzo diesel benzina GPL

Lo Stato sta cercando delle nuove soluzioni per non gravare con nuove accise sulle tasche degli italiani. La nuova Legge sul Bilancio per il 2020 dovrà articolarsi in un modo tale che non vengano aumentate ulteriormente le classiche tasse che i cittadini pagano annualmente, anche se si prevede un incremento delle accise sul prezzo del carburante per far fronte all’emergenza.

Per via del buco economico di oltre 3 miliardi – e gran parte del gap finanziario è dovuto anche ai mancati contributi che gli evasori non hanno versato – bisognerà trovare nuovi modi per sanare il bilancio. Anche Nonostante gli utenti chiedano ad alta voce l’abolizione di numerose tasse inutili come il bollo auto o il Canone Rai, sembra che non ci sia nulla da fare.

Anche per via dell’aumento dello Spread avvenuto proprio di recente, e a seguito della crisi di governo, urge fare un nuovo piano di accise per i cittadini che non gravi troppo sulle loro tasche, anche perché a rimetterci, sono molto spesso le famiglie in gravi difficoltà economiche.

 

Aumentare il costo del carburante come soluzione per sanare il buco di bilancio statale

 

Ci si domanda se sia proprio necessaria aumentare il prezzo del carburante per sanare il buco di bilancio dei 3 miliardi di Euro mancanti. Le accise aumenteranno e graveranno sul costo del carburante. Con il sub emendamento al DDL di bilancio, è emerso che calcolando l’aumento dell’imposta si potrebbero recuperare anche 1,2 miliardi di Euro per il 2021 e 1,7 per il 2022.

Se non lo sapeste, quasi due terzi del costo del carburante fa riferimento a ben 17 accise più il costo dell’Iva al 22%. Calcoliamo sul prezzo finale di 1,572 al litro sulla benzina (stando al report redatto dal Mise per il mese di Novembre 2019), circa il 60% del totale si riferisca alle tasse. Una situazione drammatica per l’economia delle famiglie italiane e si spera che si possa presto trovare una soluzione a ciò.