Una serie di misteri aleggiano attorno alla vicenda dello schianto del Boeing 737-800 di Mercoledì 8 Gennaio all’aeroporto di Teheran. Ciò che è accaduto è che il volo PS752 della Ukraine International Airlines si è schiantato al suolo dopo il decollo avvenuto alle ore 6:14 (ore locali). Il volo era diretto a Kiev e sarebbe durato quattro ore. A bordo erano presenti più di 176 persone, fra passeggeri e membri dell’equipaggio. Purtroppo nessuno ce l’ha fatta e son deceduti tutti sul colpo.

Le ipotesi circa il disastro aereo sono varie. L’incidente si colloca a distanza di 24 ore dai precari equilibri fra gli USA e l’Iran. Le autorità infatti stanno indagando perché in molti dichiarano un guasto tecnico, mentre qualcuno azzarda la tesi secondo la quale un missile abbia dirottato l’aereo. A ciò si sommano le gravissime crisi economiche in cui versa la nota azienda americana Boeing, dopo i due incidenti avvenuti in Etiopia e in Indonesia, accorsi proprio con la medesima modalità.

Secondo la rivista Newsweek vengono citate tre fonti (il Pentagono, l’Intelligence americana e i SS iracheni). Il giornale dichiara che il Boeing sia stato abbattuto per sbaglio da un missile Tor-M1 di origine russa. Anche la CBS dichiara ciò affermando che i due missili involontariamente lanciati dall’Iran siano stati rintracciati subito dopo dall’Intelligence americana.

Il NYT ha pubblicato un video in cui si vede un missile colpire l’aeroporto di Teheran

involontariamente. Sembra che vi sia stata una esplosione proprio nel momento dell’impatto del missile con l’aereo; da lì si sarebbe visto del fuoco fuoriuscire dal motore che però non avrebbe portato all’esplosione immediata. Soltanto in seconda battuta, il velivolo sarebbe precipitato al suolo nelle zone circostanti l’aeroporto. A dirlo è anche il Premier canadese Trudeau, il quale afferma che anche le diverse Intelligence mondiali concordano nel dichiarare il disastro come un attentato (involontario) da parte dell’Iran.

Le autorità di Teheran hanno prontamente respinto le ipotesi. Infatti la loro versione prevede che lo schianto del Boeing 737-800 sia avvenuto per guasti tecnici, in quanto l’offensiva militare iraniana contro le basi delle forze armate americane in Iraq è accorsa diverse ore prima dell’incidente. Quale sarà la verità? Restate connessi con noi per essere sempre aggiornati sulle ultime notizie.