bitcoin

Bitcoin ritorna a far parlare di sé grazie a un nuovo trend di crescita che fa ben sperare i detentori di criptovalute. La moneta digitale è tornata sopra gli ottomila dollari negli ultimi giorni, e sembra che il tutto sia dovuto alle rinnovate tensioni politiche internazionali con in prima fila il braccio di ferro Iran-USA.

Attualmente il prezzo della criptovaluta si aggira intorno agli 8.400 dollari: per farvi capire quanto il Bitcoin è tornato a salire, sappiate che è aumentato di circa 1,4 mila dollari in più rispetto a quanto valeva prima che l’esercito americano iniziasse le operazioni che hanno fatalmente ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani.

Certo siamo lontani dai picchi sfiorati nel 2017, ma vista anche la crescita dell’oro ai massimi da oltre sei anni, tutto il comparto delle criptovalute torna a sperare.

 

Ethereum e Bitcoin: valore in crescita grazie a questi nuovi motivi

criptovalute

Come potete vedere nell’immagine sopra, non solo il Bitcoin ha rinnovato l’interesse degli investitori, poiché anche Ethereum ha un punteggio percentuale di crescita in linea con la prima moneta digitale sul mercato. Stesso discorso per Ripple XRP, che sebbene valga davvero un’inezia sul mercato a confronto di Bitcoin, le sue variazioni faranno comunque guadagnare parecchio denaro agli investitori.

Se avete intenzione di guadagnare con le criptovalute conviene sempre considerare d’investirvi, poiché Bitcoin è divenuto molto caro negli anni ma altre monete garantiscono un buon ritorno soprattutto se comprate moltissimo. Bitcoin non è adatto ai deboli di cuore o persone che hanno pochi soldi, va bene solo per i grandi speculatori.

E non c’è rischio di cadute, truffe o furti di monete, perché del resto Ethereum, Ripple e le altre valute hanno una capitalizzazione di sicura affidabilità.