Secondo quanto riferito, Twitter sta testando una nuova funzionalità che consente agli utenti di impostare limiti su chi può rispondere ai propri tweet, prima di pubblicarli.

L’opzione, annunciata al Consumer Electronics Show di questa settimana a Las Vegas, è un altro passo verso la riduzione degli abusi online.

Raccogliere manualmente “partecipanti” da una delle quattro categorie: globale (chiunque), gruppo (persone che segui e menzioni), panel (persone che menzioni) o dichiarazione (solo tu).

I tweet di un account pubblico rimangono visibili a tutti, ma solo il pubblico selezionato può rispondere.

Ci consente di creare un formato completamente nuovo per la conversazione che non esisteva prima“, ha dichiarato la responsabile del prodotto Twitter Suzanne Xie durante un evento stampa del CES.

 

Twitter: cosa è possibile e cosa non è possibile fare con questa nuova funzionalità

Sul pavimento di Las Vegas, Karissa Bell di Mashable ha notato che non è possibile memorizzare in modo retroattivo le risposte nella cache, quindi è necessario ricordare di modificare le impostazioni prima di inviare un tweet.

Purtroppo i troll possono ancora dirottare le conversazioni ritwittando con un commento.

Questa mossa arriva subito dopo che Twitter ha introdotto la possibilità di nascondere le risposte: gli utenti possono ancora vedere e interagire con le dichiarazioni sequestrate toccando l’icona grigia che apparirà nell’angolo dei tweet.

Le molestie online sono un problema in corso per i social network: Twitter e Instagram hanno adottato misure per limitare il bullismo, incluso l’ utilizzo di tecniche di machine learning e la colpa degli utenti alla rimozione di commenti negativi .

Parte dell’obiettivo dell’esperimento è vedere quali sono i risultati”, ha dichiarato a Mashable il responsabile del prodotto Twitter Kayvon Beykpour. “In che modo ciò influenza la situazione del rapporto? In che modo influenza il modo in cui le persone usano buone conversazioni?

La funzione è attualmente disponibile solo per un piccolo gruppo di utenti test. Il feedback iniziale aiuterà a determinare se alla fine verrà distribuito al pubblico.