Il 2019 si è ormai concluso e, anche durante quest’anno, Android auto si è nuovamente confermato il leader indiscusso fra tutti i sistemi operativi per auto. Da circa 6 anni, infatti, Auto rappresenta a tutti gli effetti il braccio destro alla guida maggiormente scelto dagli utenti di tutto il mondo.

Alcune settimane fa, quindi, l’SO per automobili ha ricevuto un importante aggiornamento alla versione a 4.6 che ha completamente stravolto l’intero sistema. Nello specifico Google ha attuato grandi cambiamenti dal punto di vista grafica introducendo di fatto nuovi pulsanti, un’interfaccia completamente ridisegnata ed un menù del tutto nuovo che finalmente permette agli utenti di posizionare le app a proprio piacimento. 

Grazie ai piccoli ma importanti dettagli appena introdotti, Google è riuscita a ridurre quasi al minimo l’utilizzo dello Smartphone alla guida. Quasi, purtroppo, l poiché alcune funzionalità di Android Auto necessitano ancora il supporto via Smartphone. A quanto pare, però, il colosso della Mountain View ha in mente una soluzione drastica. Scopriamo di seguito i dettagli.

Google: arriva l’addio definitivo all’applicazione Android auto su Smartphone 

Da circa 6 anni, ormai, Google continua ad aggiornare Android Auto con l’obbiettivo di minimizzare l’utilizzo dello Smartphone e quindi ridurre le molteplici distrazioni. Nonostante i recenti aggiornamenti, però, ad oggi i cellulari continuano ad essere indispensabili per completare alcune operazioni all’interno del sistema, come ad esempio l’avvio dello stesso. Scavando all’interno del codice sorgente, però, i ragazzi 9to5Google hanno scovato alcuni messaggi nascosti che sembrano annunciare un’imminente eliminazione dell’app dal Play Store. Ecco di seguito il testo:

“Android Auto è ora disponibile solo per i display delle automobili. Sul tuo smartphone prova invece la modalità di guida offerta dall’Assistente di Google” e ancora “La modalità guida di Google Assistant sostituirà Auto per i telefoni dopo %s. Provala subito”