Amazon vs Alibaba

Nelle ultime ore il colosso cinese dell’e-commerce, Alibaba, ha provato ad attaccare le piccole imprese sulla sua piattaforma con commissioni minime, sfidando il colosso mondiale Amazon.

Possiamo quindi affermare che è iniziata ufficialmente la guerra dell’e-commerce, nonostante ognuna delle due piattaforme possiede clienti fidelizzati, che difficilmente lascerebbero il vecchio per il nuovo.

 

Amazon in guerra con Alibaba

Il colosso cinese dello shopping online, ha deciso di mettere il turbo alla sua espansione sui mercati internazionali, puntando dritto verso l’Europa. Tutto questo per cercare di avvicinarsi a quote business della rivale, numero uno dell’e-commerce, Amazon. L’avanzata di Alibaba è partita da alcuni mercati chiave dell’e-commerce, come Italia, Spagna, Russia e Turchia.

La strategia utilizzata è quella di proporre commissioni low-cost, che possono attrarre soprattutto i mercati più piccoli, come le piccole imprese. Migliaia di queste imprese sono infatti già entrate sulla piattaforma europea Alibaba, AliExpress. I grandi marchi invece per il momento sono rimasti a guardare, secondo alcune fonti che hanno parlato con l’agenzia di stampa Reuters.

AliExpress avrebbe tentato alcuni gruppi italiani e spagnoli come Benetton, Mango, Tendam e molti altri, anche se con scarso successo. I colossi della moda sono abbastanza dubbiosi ad apparire in un negozio online che include anche prodotti a basso costo e con molte imitazioni. La strategia di Alibaba è quella di portare sul suo marketplace anche altri marchi e merchant di paesi esteri, in modo da far crescere la propria presenza nello shopping online, anche al di fuori della Cina. Il suo obiettivo è quello di raddoppiare la base utenti a 2 miliardi di persone entro il 2036. Non ci resta che attendere per scoprire le prossime mosse.