truffa bollette energetiche non pagate

Un’ennesima truffa sulle bollette energetiche fa capolino dalle cronache locali. Se un giorno vi capita di sentire al telefono la frase “Lei non ha pagato la bolletta. Le manderemo oggi stesso a casa un nostro incaricato alla riscossione degli arretrati con 100 euro di mora” sappiate che è in atto un raggiro prima telefonico e poi in casa vostra.

Di solito all’altro capo del telefono sentirete una voce suadente ma ferma e professionale. Il truffatore chiama a casa sollecitando le potenziali vittime a effettuare un pagamento immediato per evitare di incorrere in sanzioni gravi per non aver pagato bollette arretrate. Quando un falso incaricato si presenta alla vostra porta millantando di essere un addetto al recupero degli importi non versati, allora parte l’estorsione di denaro.

 

Truffe delle bollette energetiche: un falso incaricato vi ruba i soldi

In molti ci cascano, soprattutto perché spesso il criminale travestito da incaricato si presenta alla porta con delle bollette cartacee a vostro nome che dicono di essere ancora insolute. Durante le festività natalizie sono state moltissime le segnalazioni di utenti truffati, fino a che il cerchio su alcuni criminali non si è chiuso in provincia di Vasto in Abruzzo.

Tuttavia non siamo certi che fosse l’unica cellula in Italia a proporre questa truffa, e d’altronde non siamo mai abbastanza avvezzi ai raggiri da difenderci da soli. Il falso è sempre dietro l’angolo, che sia una fantomatico pacco Amazon da pagare in contrassegno o si tratti del solito phishing via mail o smartphone.

L’inganno con cui si cerca di carpire dati personali della vittima, a partire dai codici d’accesso alle carte di credito, è solo uno dei più usati. Nel caso delle false bollette non pagate, però, la questione è più seria perché spesso comporta l’incontro con il proprio carnefice.

Fate dunque attenzione a ogni tipo di comunicazione sospetta.