blank

 

Le relazioni nell’era internet sono cambiate e questo è un concetto di dominio comune ormai, i nostalgici criticano non poco la mancanza del corteggiamento di un tempo, fatto di iniziali sguardi e avance più o meno romantiche ma la realtà è in parte cambiata, è un dato di fatto che i siti dove trovare l’anima gemella sono ormai centinaia se non addirittura migliaia e tutti, statistiche alla mano, contano decine e decine di iscritti di entrambi i sessi e di ogni età, a partire dai 18 anni fino ai 70 inoltrati.  Tantissime sono anche le coppie nate sotto il segno di internet ma, quando a cercare l’anima gemella on line è una donna del calibro di Sharon Stone, la situazione appare a dir poco surreale.

 

Il sito di incontri blocca l’account dell’attrice Americana pensando sia un fake

La notizia deve essere sembrata surreale anche al sito di incontri Bumble che, dopo diverse segnalazioni da parte degli utenti per una donna che si spacciava per Sharon Stone, ha deciso di chiuderle l’account. Del resto, il regolamento di ogni sito di incontri che si rispetti, preclude nella maniera più assoluta e categorica la possibilità di utilizzare le identità altrui, pena la chiusura dell’account. Presto fatto, l’affascinante star Americana si è ritrovata bannata dal sito senza la possibilità di accedere in nessun modo. La sua reazione non si è fatta attendere ed ha pubblicato immediatamente un tweet chiamando in causa il sito Bumble e commentando in modo più o meno ironico l’accaduto.

 

blank

“Hanno chiuso il mio account. Alcuni utenti hanno riferito che non potevo essere io! Hey Bumble mi stai escludendo? Non chiudermi fuori dall’alveare”.

Con queste parole Sharon Stone ha di fatto chiesto la riapertura del suo account che, come era facilmente immaginabile, è avvenuto in tempi record con un caloroso augurio da parte della direttrice editoriale Clare O’Connor:<<Spero che tu possa trovare il tuo tesoro>>. In questo simpatico siparietto il nostro pensiero va inevitabilmente agli utenti che, ricevuta una richiesta di contatto da parte di Sharon Stone, l’hanno rifiutata e addirittura segnalata  pensando fosse un fake. Probabilmente, ad alcuni di loro, sarà venuto in mente il famoso film Sliding doors. Il destino li aveva scelti e messi di fronte a Sharon Stone e loro, con un semplice click, hanno “cestinato” l’invito.