raiLa notizia che ha sconvolto alcuni “creduloni” di tutto quanto è possibile trovare in rete parte dalla necessità per la maggior parte di noi di evitare il pagamento delle due tasse più odiate e discusse di sempre: il canone Rai ed il bollo auto. La fake news ha illuso tantissimi utenti, ma per quale motivo non può davvero essere messa in atto?

La motivazione risiede nella natura e nel gettito fiscale generato dalle due imposte in oggetto, è infatti necessario sapere che sebbene il bollo auto sia interamente gestito dalle Regioni (la cifra varia in relazione alla potenza del mezzo di cui siete proprietari) porta un guadagno nelle casse dello Stato di oltre 6 miliardi all’anno.

Il canone Rai è meno profittevole, in quanto il ricavo è di 1,5 miliardi di euro, tutti noi dobbiamo pagare a rate nella bolletta dell’energia elettrica i 100 euro annuali circa, a meno che non siamo over 75 o abbiamo dichiarato un reddito inferiore ai 7000 euro.

 

Bollo auto e canone Rai aboliti: non sarà mai possibile

7,5 miliardi generati complessivamente dalle due tasse sono una manna dal cielo per le casse dello Stato, partendo proprio dalla considerazione che al giorno d’oggi il debito pubblico ha raggiunto livelli inimmaginabili, ed il Governo sta facendo di tutto per cercare di evitare il temutissimo aumento dell’IVA.

A questo punto è chiaro che anche solamente immaginare di vedersi annullare le suddette imposte la possiamo considerare come un‘utopia irrealizzabile almeno in tempi brevi. Complessivamente riteniamo che mai verranno rimosse, valutando che ancora oggi paghiamo accise sulla benzina per finanziare le guerre mondiali, perché dovrebbero perdere anche questo guadagno?