samsung-google-patch-sicurezza

Negli anni ci siamo abituati a una cosa con i nostri smartphone Android. I primi a ricevere la patch di sicurezza del nuovo mese sono sempre i Google Pixel e per ovvie ragioni. Detto questo, di recente è cambiato qualcosa visto che ad ottobre OnePlus ha battuto sul tempo proprio il colosso statunitense. La situazione si è replicata, ma non da parte del produttore cinese, da parte di Samsung.

La compagnia sudcoreana non ha mai avuto la nomea di essere quella più rapida nel rilasciare gli aggiornamenti Android, ne tanto meno le patch di sicurezza dedicate. A questo giro a voluto sorprendere e in Germania, sui Galaxy Note 10, è stato avvistata propria tale patch. In realtà, a guardare bene, il motivo di questo avvenimento è presto detto.

 

Samsung, Google e le patch di sicurezza

Google ha l’abitudine di rilasciare le patch di sicurezza il primo lunedì del mese che a gennaio di questo anno è il 6. Visto questo aspetto, l’unica novità è semplicemente la velocità di Samsung e non la lentezza di Google. C’è anche un altro aspetto da prendere in considerazione.

A dicembre Google ha avuto difficoltà a rilasciare la patch del mese sui Pixel. Ci sono stati diversi problemi. La previsione è che arrivi una patch di sicurezza unica combinata tra le due, quella non arrivata e quella che doveva arrivare. A causa di questa unione è possibile che ci metterà poco più tempo a rilasciare la patch, giusto qualche giorno in più rispetto al normale. Rimaniamo in attesa di novità.